Extra

"Girando a Cinecittà", rivive in una mostra lo splendore degli Studios

Lunedì, 26 Gennaio 2015 11:37

Vi siete accorti girando per Roma di Monica Vitti e Marcello Mastroianni che vi guardano affacciati sulle locandine? Sono li a dirvi che gli Studios di Cinecittà, dopo aver aperto al pubblico nel 2011 con “Cinecittà si Mostra”, hanno inaugurato un altro percorso permanente dal titolo “Girando a Cinecittà”, 1937-1989.

Si parte proprio dall’anno di fondazione per andare a raccontare la storia delle produzioni più importanti che nel corso dei decenni  hanno fatto girare in tutto il mondo questo brand. Un percorso che si apre con i film storici e di propaganda  degli anni compresi tra 1937 e 1943 per transitare in pieno neorealismo con i filmati di Bellissima, Umberto D., e Miracolo a Milano.

E’ poi la volta dei peplum con un ambiente appositamente dedicato che va da “Quo Vadis” del 1951 col vestito di Pter Ustinov/Nerone  a “Ben Hur” targato 1959, senza tralasciare “Cleopatra” del 1963 con l’abito indossato da Elizabeth Taylor .

Altre chicche poco dopo con gli abiti indossati dalla coppia Taylor/Burton nella “Bisbetica domata” di Franco Zeffirelli e quelli Alida Valli in “Senso” di Visconti opera del costumista Piero Tosi, Oscar alla carriera 2014.

Davvero azzeccata l’ambientazione da saloon che porta nella sala che è stata dedicata al mito degli Spaghetti Western (invero un po’ scarna ma che tra le altre cose regala l’abito di Clint Eastwood usato in “Per un Pugno di dollari”).

Nella sala dedicata agli anni 70 e 80  a farla da padrona la commedia sexy e i polizieschi per finire con le prime commedie di Carlo Verdone e il Bertolucci de “L’ultimo Imperatore”.  Si chiude con l’ultima interamente dedicata al genio di Sergio Leone.

Prodotta da Giuseppe Basso per Cinecittà Studios, Girando a Cinecittà è stata realizzata grazie al contributo di Istituto Luce Cinecittà – Archivio Luce, RAI Teche, Centro, Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. La mostra è curata da Alida Cappellini e Giovanni Licheri, autori delle scenografie e degli allestimenti. La sezione dei filmati è stata affidata a Italo Moscati mentre i costumi sono a cura di Nicoletta Ercole.     

Non dimentichiamo che il nuovo percorso si affianca agli altri due preesistenti: Perché Cinecittà-1935-1945 inaugurato a dicembre 2013 e dedicato alle ragioni storiche della nascita degli Studios e Backstage-Un Percorso Didattico Per Cinecittà, inaugurato nel 2012 e dedicato alle fasi di realizzazione di un film, sezione che, nel corso del 2015, si trasformerà in un percorso interattivo e digitale.

Ci sono poi i grandi set permanenti:

- Broadway-New York, parte della New York di metà Ottocento ricreata per  Gangs of New York la cui veste attuale è quella della New York moderna, dove è stato ambientato il film Third Person (2013), diretto da Paul Haggis e interpretato da Mila Kunis, Olivia Wilde, Liam Neeson, James Franco

- La Roma antica realizzata per l’omonima serie televisiva

- Firenze del Quattrocento, ricostruita per il film di Neri Parenti Amici miei - Come tutto ebbe inizio

- Il Tempio di Gerusalemme, realizzato per il film Christ the Lord in uscita nel 2016.

Nuova linfa quindi ad un sito che oltre a dover tornare ad essere la vera CASA del CINEMA italiana, con l’eredità di un marchio che continua a far breccia soprattutto all’estero, sta tornando centro nevralgico di produzioni internazionali grazie al potenziamento del Tax Credit per i film stranieri.

Proprio mentre passeggiavamo per i viali di Cinecittà all’opera erano le maestranze impegnate nella mega produzione americana per in remake di Ben Hur.  La MGM torna negli studi con grandi costruzioni e una nuova prospettiva sulla storia, la cui sceneggiatura è firmata da John Ridley, vincitore del premio Oscar, nel 2014, con Dodici anni schiavo, miglior sceneggiatura non originale. Il regista Timur Bekmambetov e la scenografa Naomi Shohan ricostruiranno una Gerusalemme prima della conquista della città da parte dell’Impero romano in cui Ben Hur cresce, inizialmente amico di Messala, incontra Gesù e si converte al Cristianesimo. Nei panni di Ben Hur, troviamo Jack Huston mentre nel cast è stato confermato l’attore Morgan Freeman. Le riprese sono previste a partire da Febbraio e dureranno quattro mesi con il film pronto per la distribuzione nel 2016.

Nello stesso momento Ben Stiller era negli studi per discutere di Zoolander 2, prodotto da Paramount Pictures, che si farà sempre a Cinecittà. Dopo Everest di Balthasar Kormakur con Jake Gyllenhaal, girato nei primi mesi del 2014, arrivano ancora grandi star. Noi facciamo il tifo perché gli studi tornino al rango che gli spetta. Andate a sognare anche voi!

   

INFORMAZIONI UTILI

• ORARI: la mostra è aperta dalle ore 9,30 alle ore 18,30 (ultimo ingresso

consentito alle ore 17,30 per l’orario invernale e 18.00 per orario

primaverile ed estivo).

• BIGLIETTI: biglietti a partire da 10 euro, biglietto famiglia 25 euro (2 adulti

e 2 ragazzi). Visite guidate agli Studios a partire da 20 euro (biglietto famiglia

45 euro).

• GIORNO DI CHIUSURA: martedì

• SCONTI/SCUOLE: Laboratori scolastici da 10 euro a studente, per i gruppi

una gratuità ogni 10 persone.

• RISTORAZIONE: presso Il caffè di Cinecittà, anche senza prenotazione.

Maggiori info:

www.cinecittasimostra.it

 

Contatti: Non esitare a contattarci

Via Innocenzo XII 46-48
Ariccia RM 00072

Contatti: Non esitare a contattarci