Extra

John Wick - Capitolo 2 recensione e trailer

Giovedì, 16 Marzo 2017 13:56

Se al botteghino l'incasso è di  80 milioni di dollari dopo che ne hai investiti 20, quanto tempo potrà passare per il sequel di un film con questo curriculum?

 

La risposta è 3 anni, scarsi. Dal  16 marzo nei cinema italiani arriva John Wick - Capitolo 2. Vi dico subito che produttori, regista confermato, Keanu Reeves e compagnia bella c'hanno visto bene. Stavolta sono 40 milioni di dollari investiti con un ritorno, ad ora, di 150 milioni.

I soldi, non sempre ma molto spesso, li fai se quel che produci un valore ce l'ha. Certo se il genere non è il tuo, c'è poco da fare per digerirlo. La trama è un pretesto in fondo, ma Chad Stahelski, il regista con un passato ( benedetto) da stuntman, sa il fatto suo. Premere sull'acceleratore rispetto al primo John Wick non era cosa semplice, eppure Chad ci riesce senza farne una baracconata. Adrenalina pura. Montaggio vorticoso e scene action da antologia che pompano senza sosta per le due ore del film. Non stancano chi osserva e  fanno sbavare in attesa di vederne ancora un'altro di capitolo. Lo sappiamo tutti che lo avremo vero Chad? Vero Keanu? Non fate scherzi, ma quando mai!

john wick

John non voleva ma è tornato

John Wick voleva andarsene in pensione; pure meritata no? Dopo aver fatto una strage per via d'un cane, stavolta voleva finalmente svernare nella sua casa da sogno, almeno dopo aver chiuso i conti col la banda di russi che gli aveva portato via la sua amata Mustang nera. Archiviata la pratica anche se con qualche graffio, era pronto. Lo era davvero. Purtroppo un pegno contratto con un boss italiano ( Riccardo Scamarcio è Santino D'Antonio) non lo lascia libero di scegliere.

Santino lo reclama e chiede al nostro sicario la testa della sorella che nella scala gerarchica disegnata dal padre lo precede. Gianna D'Antonio ha il volto di Claudia Gerini ( se la cava peggio lei dell'attore di Trani). Gli attori italiani ( il terzo nella lista è Franco Nero) non sono casuali se le scene chiave del film si svolgono a Roma tra Galleria d'Arte Moderna, Horti Sallustiani, Terme di Caracalla e Piazza Navona.   

Roma ma non solo, perchè è New York invece a far da cornice all'incontro, finalmente vorrei aggiungere, tra Keanu e Laurence Fishburne dai tempi di Matrix ( sul set si intende).     

Non contate i cadaveri o vi viene mal di testa

Mentre lo guardi perdi il conto e lasci perdere, ma poi la testa alla fine torna proprio li. Quanti cazzo ne ha fatti fuori? Se uno si prendesse la briga di far un conto ( magari alla seconda visione) sarebbe interessante. Un centinaio? Sarò stato anche stretto. Ed il bello è che John sembra sempre, tranne in un caso che non sto a raccontarvi, non avere tutta sta voglia di sangue. Lo sguardo è provato come lo è la sua camminata che si fa sempre più caracollante. E' questo che alla fine ti piace e ti fa schierare sempre dalla sua parte: lui è cattivo, ma gli altri lo sono sempre di più. Lui non vorrebbe  ... Però ...

In conclusione      

Se avete amato il primo, non perdete John Wick - Capitolo 2. Se amate Keanu Reeves vi incanterete ancora vedendo all'opera questo fantastico 52enne. Se quello che cercate è evasione, ritmo e giochi proibiti questo film fa al giusto caso vostro. Se il sangue e la violenza vi turbano, statene alla larga. Io, s'è capito, mi sono divertito. 

di Alessandro Giglio

          

Contatti: Non esitare a contattarci

Via Innocenzo XII 46-48
Ariccia RM 00072

Contatti: Non esitare a contattarci