Extra

Zero Zero Zero, la serie diretta da Stefano Sollima dal 14 febbraio su Sky Atlantic e Now Tv

Lunedì, 17 Febbraio 2020 16:29

Presentato in anteprima allultima Mostra Internazionale dArte Cinematografica di Venezia, si prepara a debuttare a livello internazionale la serie kolossal ZeroZeroZero, un ambizioso affresco a tinte crime sulle rotte globali della cocaina, girato in 3 continenti (America, Europa, Africa), in 5 paesi lontanissimi fra loro (Italia, Messico, Marocco, Louisiana e Senegal) e in 6 lingue (inglese, spagnolo, italiano, francese, wolof e arabo), coinvolgendo oltre mille persone di troupe, più di diecimila comparse, con 148 giorni di riprese per un viaggio on the road in otto episodi.

La serie Sky Original prodotta da Gina Gardini di Cattleya e Bartlebyfilm, debutterà il 14 febbraio su Sky Atlantic e NOW TV dalle 21.15 (sarà disponibile on demand e con Sky Q satellite anche in 4K HDR), diretta da Stefano Sollima e tratta dal libro ZEROZEROZERO” di Roberto Saviano edito da Feltrinelli.
Una serie action drammatica che racconta il percorso della merce più distribuita al mondo, da chi la vende a chi lacquista, passando per gli intermediari, coloro che muovono il carico, tutti connessi dal filo conduttore del traffico mondiale. Al centro della storia di ZeroZeroZero si trovano sistemi criminali e familiari diversi tra loro ma ugualmente violenti e assetati di potere: i cartelli messicani, la Ndrangheta e uomini daffari americani corrotti, che si contendono tutti la supremazia delle rotte della cocaina.
Internazionale il racconto e internazionale il cast, con protagonisti Andrea Riseborough (Morto Stalin se ne fa un altro, La battaglia dei sessi) e Dane DeHaan (The Amazing Spiderman 2, In treatment) e con Gabriel Byrne (In treatment, I Soliti Sospetti), Harold Torres (Sin nombre, Northless), Giuseppe De Domenico (Euforia), Adriano Chiaramida (Romanzo Criminale – La Serie), Francesco Colella (Made in Italy, Piuma) e Tcheky Karyo (Nikita, A Gang Story).

STEFANO SOLLIMA ph credit ROSA HADIT ZZZ EPISODE2 2037

ZeroZeroZero è una serie creata da Stefano Sollima anche regista, Leonardo Fasoli (Gomorra - La Serie, Maltese – Il romanzo del Commissario) creatore ed ead writers Mauricio Katz (The Bridge, Niño Santo), di cui il primo episodio basato sul trattamento degli stessi Fasoli e Sollima con Stefano Bises e Roberto Saviano. Max Hurwitz (Hell on Wheels, Manhunt: Unabomber) e Maddalena Ravagli (Gomorra - La Serie, Maltese – Il romanzo del Commissario) completano il team di scrittura.

Regia di Stefano Sollima, Janus Metz (Borg McEnroe, True Detective) e Pablo Trapero (Mondo grua, The clan).

La serie segue il viaggio di un carico di cocaina, dal momento in cui un potente clan della Ndrangheta decide di acquistarlo fino a quando viene consegnato e pagato. Il commercio internazionale di cocaina affonda le sue radici nella fragile rete che collega potenti organizzazioni e individui senza scrupoli. Attraverso le storie dei suoi personaggi, ZeroZeroZero getta luce sui meccanismi con cui leconomia illegale diventa parte delleconomia legale e su come entrambe siano collegate a una spietata logica di potere e controllo che influenza le vite e le relazioni delle persone: i cartelli messicani che gestiscono la produzione di droga, le organizzazioni criminali italiane che ne amministrano la distribuzione in tutto il mondo e gli uomini e le donne daffari americani che, al di sopra di ogni sospetto, controllano la quantità apparentemente infinita di denaro coinvolta in questo giro di affari.

Sinossi

ZeroZeroZero racconta cosa succede quando uno degli ingranaggi di questo immenso meccanismo si rompe proprio mentre una massiccia partita di cocaina viene spedita dal Messico verso lEuropa. Unepica lotta per il potere si scatena coinvolgendo tutti i livelli di questa gigantesca piramide criminale, dallo spacciatore allangolo della strada fino al più potente boss della malavita organizzata internazionale: i loro introiti e le loro stesse vite sono in pericolo.

DSC09764

I CREATORI

ZeroZeroZero vuole esplorare il significato più profondo di “globalizzazione”, le sue contraddizioni e le sue conseguenze sul mondo reale. Con l’unificazione dei mercati mondiali i modelli di produzione e consumo si sono uniformati in tutto il pianeta; il mondo è globalizzato perché lo sono le merci, che collegano tutto e tutti. Queste merci attraversano il pianeta viaggiando giorno e notte su migliaia di navi. Sono milioni, ma ce n’è una, in particolare, che si muove più velocemente delle altre. La merce più distribuita e redditizia: la cocaina.

Ed è proprio attraverso essa che abbiamo voluto approfondire questo fenomeno, decidendo di ambientare la storia in tre continenti, tutti collegati dal filo conduttore del traffico di droga, e scegliendo tra i vari modelli di narcotraffico quello di una singola spedizione di cocaina dalla sua produzione in Messico alla sua destinazione finale in Italia.

PABLO TRAPERO 5R7A4819

Questo ci ha portati ad attraversare e a raccontare tre mondi e tre realtà diverse: quella di chi compra cocaina, di chi la vende e di chi fa da intermediario e organizza le spedizioni. Per raccontare una storia così complessa abbiamo ritenuto fondamentale avvalerci di una narrazione iperrealistica e di adottare, in fase di sviluppo, un approccio giornalistico. Per tre anni abbiamo viaggiato in lungo e in largo, facendo ricerche, esplorando le location e intervistando le persone. I particolari crudi e i meccanismi visivi forti che abbiamo inserito si basano sull’assoluta verità. Il nostro obiettivo: raccontare ogni svolta narrativa e ogni ambientazione dal punto di vista di un vero insider, in modo che il pubblico possa osservare quei mondi da una prospettiva unica e inedita.

ZeroZeroZero è un viaggio che rivela mille volti, mille sfaccettature e colori, ma è anche una storia avvincente e commovente dal punto di vista umano. Ognuno dei nostri personaggi subisce una profonda trasformazione durante i viaggi – sia fisici che emotivi – che compie, scoprendo in che modo la cocaina influenza la vita di tutti. Una sfida enorme, soprattutto perché volevamo scavare in ciascuna realtà e in ciascun protagonista della storia pur rimanendo fedeli alla nostra visione d’insieme. Ecco perché abbiamo optato per un tipo di racconto non lineare, per poter tenere costantemente in gioco i nostri tre mondi principali – statunitense, messicano e italiano – mentre seguivamo la spedizione da un lato all’altro del pianeta. Tre mondi diversi, tre prospettive diverse – tutti coinvolti nello stesso carico di cocaina – che ci portano a comprendere più a fondo il vero significato di globalizzazione.

Stefano Sollima, Leonardo Fasoli, Mauricio Katz

Di Redazione Cinema

Contatti: Non esitare a contattarci

Viale Antonietta Chigi 38
Ariccia RM 00072

Contatti: Non esitare a contattarci