Extra

Musica

Sustain, terza serata: tutti sotto al palco

Venerdì, 31 Maggio 2019 12:13

Sabato la terza serata di Sustain all'Eden Ristopub di Marino si è confermata un successo. Anzi, forse è stata la serata più coinvolgente finora.

Per chi si fosse perso le serate precedenti o i loro resoconti, Sustain è una serie di quattro serate di musica dal vivo organizzata da Matteo Violo e dalla sua etichetta musicale, la Purple Line, in cui sul palco si alternano due Band ogni sera, una molto giovane al suo debutto ed una di maggiore esperienza le quali, dopo averci fatto conoscere la loro musica si raccontano rispondendo alle domande di Matteo, accompagnate sempre da una scena tratta da un film inerente all'argomento delle domande.

I primi a salire sul palco sono stati i Blue Pollution, giovanissima band rock-blues davvero interessante. Abbiamo Tommaso Romeo, cantante e tastierista, Edoardo Baria, bassista e Matteo Candiloro, chitarrista, tutti e tre diciottenni e infine Serena Simonetti, batterista, di diciassette anni. Oltre all'età e all'indiscutibile talento i ragazzi sorprendono anche per la loro presenza scenica, soprattutto da parte del cantante, Tommaso, dotato di indiscutibile presenza scenica.

DSC 4169 copia

I loro inediti, She's my girl, Your Only Way e Full of fools, sono davvero fantastici, in particolare quest'ultima che i ragazzi hanno suonato per la prima volta in Live. Anche la cover di Writings on the walls di Sam Smith è stata davvero piacevole.

Scesi dal palco i ragazzi hanno risposto alle domande di Matteo. La prima domanda, praticamente di rito, è stata sui generi che più hanno influenzato i ragazzi nel loro percorso, che sono il Rock, l'Hard Rock e, ovviamente, il Blues. La seconda domanda, invece, è stata sul tema della serata, la musica come mezzo di comunicazione. Alla domanda “La musica può essere usata come mezzo politico?” ha risposto prima Tommaso, dicendo che la musica, come ogni forma d'arte può portare un messaggio, certo, ma come semplice strumento di propaganda viene snaturata. Edoardo invece fa notare come la musica e la politica, che si concentrano entrambe sul portare un messaggio, possano unirsi per diffonderlo.

A questo punto è stato il turno dei Mente Caustica di Salire sul palco. La band reggae romana colpisce a primo impatto per la sua formazione: Leonardo Solazzo voce principale e chitarra ritmica, Daniele Giampaolo basso e voce,Aureliano Di Gianni alla batteria, Blasco Pezzi alla consolle e Lorenzo Ziccolella alla chitarra solista e flauto traverso.

DSC 4188 copia

 Il mix tra reggae, musica elettronica e flauto traverso convince davvero il pubblico che si è riversato sotto il palco. Ho trovato Once a day e E7 davvero incredibili ma anche Stato di Natura, Mente caustica, Mono Beam e Vieni qui da me sono piaciute molto al pubblico che ha ballato fino alla fine del concerto.

A metà performance Matteo ha mostrato una scena tratta dal leggendario film “The Blues Brothers” del 1980. Alla prima domanda, quali sono i loro obiettivi,“I soldi” ha risposto scherzando il cantante, e poi ha continuato “in realtà non abbiamo un vero e proprio obiettivo, vogliamo solo suonare per tutta la vita”. Poi alla seconda domanda, “La musica può essere usata per propagandare un messaggio religioso?” ha risposto: “ Noi portiamo dei messaggi, contenuti già nel nostro modo di suonare e presentarci sul palco, sta al pubblico coglierli. Per quanto riguarda il messaggio religioso siamo tutti atei, conosciamo il rastafarianesimo, ma non sta a noi diffondere quel tipo di messaggio”.

A fine serata la gente ha continuato a ballare sotto il palco anche durante la Jam Session, che è stata particolarmente più vivace del solito.

Sustain ormai si avvia alla conclusione: l'ultima serata sarà l'8 giugno e speriamo che sia elettrizzante questa che vi ho appena raccontato. Passate e giudicate da voi.

Se voleste conoscerli meglio, potete trovare i Blue Pollution su Instagram ed i Mente Caustica sia su Facebook che su Instagram.

Articolo:Matteo Borelli
Foto: Alessandro Cicchinelli    

Per maggiori info:

https://www.facebook.com/events/363475221046463/

 

Contatti: Non esitare a contattarci

Via Innocenzo XII 46-48
Ariccia RM 00072

Contatti: Non esitare a contattarci