Extra

Musica

Ozark Henry : il David Bowie fiammingo, in Italia, per due date imperdibili

Venerdì, 24 Gennaio 2014 16:05

Se non sei un appassionato di musica è possibile che il suo nome non dica un granchè.

Eppure Ozark Henry, classe 1970 da Kortrikj (Belgio), è nelle orecchie di tutti grazie alla programmazione delle radio italiane e non solo.

“I’m your sacrifice”, la hit che nel Bel Paese ne ha decretato il successo in cui duetta con Amaryllis Uitterlinden, è nel suo settimo album Stay Gold uscito il 21 gennaio.

Già avete letto bene, settimo album. Ozark Henry infatti non è il classico fulmine a ciel sereno ma il suo posto al sole se l’è guadagnato giorno dopo giorno e anno dopo anno.

Il primo album del cantautore belga vede la luce infatti già nel 1996 senza dare grossi frutti benché a notarlo fosse stato niente meno che David Bowie che lo definì come miglior album di debutto dell’anno. Va meglio nei due successivi che ne affermano la popolarità in casa propria.

Ma è il passaggio alla Sony che in coincidenza con l’uscita dell’album “Birthmarks” gli fa compiere il salto di qualità.

Dopo qualche anno di flessione è il 2013, come detto, l’anno dell’affermazione internazionale ed ironia della sorte lo consacrerà come il “David Bowie fiammingo”.

Giungerà finalmente in Italia per due attesissime esibizioni a febbraio prossimo grazie a DNA Concerti.

La prima data sarà quella dell’11 febbraio a Roma presso il Circolo degli Artisti e il giorno seguente bisserà a Milano ospite della Salumeria della Musica. Per entrambe le date i biglietti, al costo di 15 euro+d.p., sono già disponibili anche se vanno esaurendosi velocemente.

Non perdete l’occasione, noi di Radio Libera Tutti saremo presenti al concerto romano per gustarci la serata e raccontarvela. Stay Tuned!

 

Alessandro Giglio

 

 

 

Contatti: Non esitare a contattarci

Via Innocenzo XII 46-48
Ariccia RM 00072

Contatti: Non esitare a contattarci